Razza e mamme uomini: che desolazione

Schermata 2017-07-25 alle 20.23.45Molti hanno hanno letto le dichiarazioni di Patrizia Prestipino, membro della direzione nazionale del PD, che in sostanza ha detto che dobbiamo aiutare le mamme sennò la razza italica si estinguerà. E già solo su queste poche parole si sarebbe potuto scrivere molto e infatti moltissimo è già stato scritto (per fortuna).

Io mi scuso se mi trovo a buttare ulteriore benzina sul fuoco già attizzato dalle parole “mamme” e “razza italiana”, lo so bene che non ce ne sarebbe bisogno, cha abbiamo già il nostro bel da fare nello spiegare cosa c’è che non va in queste affermazioni. Ma purtroppo la frase  “le mamme omosessuali, donne o uomini che siano, vanno aiutate” è diventata una sorta di lampeggiante ai miei occhi, un’insegna al neon che si accende e si spegne, impossibile da ignorare.
“Le mamme omosessuali uomini che siano?” Ma davvero una dirigente ha usato questa terminologia? Magari ha pensato di essere progressista includendo anche le coppie omosessuali… solo che si è dimenticata di una parola che esiste già per indicare il genitore quanto è “maschio”: papà! Incredibile eh? Ma come mai – mi chiedo – è così difficile utilizzare in  questi contesti la parola “papà”?

Beh, le ragioni sono molte. Sarà stato un lapsus o forse no, fatto sta che questa frase identifica il retropensiero di Prestipino (e di moltissimi altri con lei): la cura (e il peso) dei figli ricade inevitabilmente sulle donne. Tant’è che anche quando queste risultano assenti (vedi coppia omosessuale), le chiamiamo madri lo stesso, anche se si tratta di padri! Insomma per questo pensiero politico è praticamente inconcepibile l’idea che un uomo possa occuparsi con uguale dedizione (e discriminazione e fatica) al compito genitoriale.  E proprio in questo inghippo lessicale sta tutto il valore distorto (anche simbolico) che si attribuisce in Italia alla parola “mamma”.  Una creatura mitologica che nell’intento di aiutare non facciamo altro che affossare. E con lei tutte le donne, madri e non.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...