Davanti a un’ingiustizia la neutralità non esiste

“L’uomo etico dà regole a se stesso e il moralista dà sempre regole agli altri. […] Il patriarcato ci attraversa tutti e tutte e tutti siamo chiamati a prendere una posizione. Non posso dire “Io che c’entro?”, non puoi dire “Non mi riguarda” perché siamo tutti chiamati in causa. Davanti ad una ingiustizia non esiste la neutralità. O la combatti oppure la sostieni, o attivamente o col tuo silenzio. […] Se guardi le ingiustizie e non fai nulla le stai facendo anche tu”.